Corfinio Barattucci_Storia
L’inventore, nonché “l’alchimista” Giulio Barattucci nasce nel 1834 a Guilmi, piccolo comune della provincia di Chieti.
Fin da giovanissimo si dedicò allo studio delle erbe officinali, raccolte sulle montagne abruzzesi della Maiella.
Questa passione si tramandava da una antica tradizione familiare. Appena ventiquattrenne si trasferì a Chieti e dopo innumerevoli tentativi, ed utilizzando ben 42 tra erbe, semi e radici, in vari ed appropriati dosaggi, ed attraverso l’alchimia dei suoi alambicchi, seppe estrarre un bouquet di odori e sapori. Così nacque il CORFINIO Barattucci, un liquore di 39° distillato di erbe, semi e radici, e colorato con lo Zafferano Abruzzese, per dare allo stesso, il colore del sole. Il CORFINIO ha in sé le qualità che Gabriele D’Annunzio attribuì alle genti d’Abruzzo: forte e gentile.

link   Leggi tutta la storia [apre una nuova pagina, in formato HTML]
link   Scarica il file della storia [scarica il file, in formato PDF]